Statuto

Il Domiad Photo Network nasce nel 2004. Nel corso degli anni è cresciuto in maniera esponenziale raggiungendo i 700.000 iscritti.

Nel 2015 abbiamo deciso di dare una forma giuridica trasformandolo in Associazione Nazionale registrando il nostro Statuto presso L’Agenzia delle Entrate.

L’Associazione Nazionale Domiad Photo Network, è una Associazione di tipo NO-PROFIT, Cod.Fisc. 97034510780, email pec: andpn (chiocciola) pec.domiad.it di seguito il nostro statuto.

Sede Legale:  Via Togliatti snc – 87064 – Corigliano Calabro (CS)

Sede Operativa: Via di Monteverde 2/N – 00152  – Roma (RM)

Recapito Telefonico:  06 53273907 / 389 4610270 / 328 0562726 / 328 8492190

Fax: 178 2719537  –   Email: sede (chiocciola) domiad.it

ASSOCIAZIONE NAZIONALE “DOMIAD PHOTO NETWORK”

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE CULTURALE

logo-domiad-aggiornato-sfondo-bianco

L’anno 2015 il giorno 01 del mese di Agosto in Corigliano Calabro (Cosenza) alla via Togliatti snc, si costituiscono i sottoscritti cittadini italiani:

Addotta Domenico, Berardi Maria Teresa, Giuliani Giovanni, Massimiliano Di Maio, Valter Zannini

I presenti chiamano a presiedere la riunione il Sig. Addotta Domenico, il quale a sua volta nomina a suo vice la Sig.ra Berardi Maria Teresa.

Il Presidente illustra i motivi che hanno spinto i presenti a farsi promotori della costituzione dell’associazione che intende operare nell’ambito dell’arte fotografica e della cultura in generale.

Successivamente alla lettura dello Statuto, composto da 22 articoli che, dopo ampia discussione posto in votazione, viene approvato all’unanimità, allegato al presente atto di cui forma parte integrante e sostanziale , sotto la lettera Allegato “A”, i presenti deliberano su proposta del Presidente, che l’adesione all’associazione è libera, che il suo funzionamento è basato sulla volontà democraticamente espressa dai soci, che le cariche sociali sono elettive e a titolo gratuito, che è assolutamente escluso ogni scopo di lucro ed ha lo scopo prettamente culturale.

I presenti, soci promotori e fondatori, deliberano inoltre che l’associazione venga chiamata “ASSOCIAZIONE NAZIONALE DOMIAD PHOTO NETWORK”, con sede in Corigliano Calabro alla Via Togliatti snc e nominano i seguenti signori a componenti del direttivo provvisorio, che sarà modificato o ratificato in successive apposite elezioni:

Presidente: Addotta Domenico

Vice Presidente: Berardi Maria Teresa

Consiglieri Nazionali: Giuliani Giovanni, Di Maio Massimiliano, Valter Zannini

Le spese del presente atto e consequenziali, sono a carico dell’associazione.

Letto, approvato e sottoscritto.

ALLEGATO “A”

DENOMINAZIONE – SEDE – SCOPO

STATUTO SOCIALE

Art.1

È costituita l’Associazione Culturale, a carattere Nazionale, senza scopo di lucro, con denominazione “ASSOCIAZIONE NAZIONALE DOMIAD PHOTO NETWORK”.

Art.2

L’associazione ha sede legale in Corigliano Calabro alla Via Togliatti snc, C.A.P. 87065 (Cs). l’Associazione, essendo di carattere nazionale, può istituire sedi operative in altri luoghi in Italia, in particolare per quanto concerne le delegazioni regionali che nasceranno sul territorio e che promuoveranno più capillarmente le attività dell’Associazione.

Art.3

L’Associazione, senza finalità di lucro, ha per oggetto esclusivo il campo dell’arte fotografica. Lo scopo è di incrementare e diffondere la fotografia in tutte le sue forme, anche mediante l’organizzazione e il patrocinio di mostre, corsi, incontri ed ogni altra iniziativa finalizzata ai medesimi scopi, nonché mediante la pubblicazione e la cessione, a soci e a terzi, di periodici e libri, su carta e su supporto elettronico e materiale fotografico; coordinare le attività dei soci quale centro di formazione, informazione e collegamento tra gli stessi; rappresentare i soci presso le Associazioni Fotografiche nazionali ed estere ed altri Enti nazionali ed internazionali aventi le stesse finalità.

L’organo ufficiale di formazione, informazione e divulgazione è il proprio spazio web www.domiad.it, di cui fanno parte le seguenti community fotografiche:

Canon Club Italia – www.canonclubitalia.com

Nikon Club Italia – www.nikonclubitalia.com

Fuji Club Italia – www.fujiclubitalia.com

Sony Alpha Community – www.domiad.it/forum/

Pentax Club Italia – www.pentaxclubitalia.com

Monocromaticamente – www.monocromaticamente.it

I loghi sopra rappresentati identificano indissolubilmente le community facenti parte dell’Associazione e tutte le community indicate nella pagina ufficiale www.domiad.it

Le strutture dei siti sopra indicati, come anche le community potranno essere modificate, su proposta del Presidente o del Consiglio Direttivo Nazionale. L’attività dell’associazione è prevista fino al 31/12/2115 salvo proroga od anticipato scioglimento.

 

PATRIMONIO SOCIALE ED ESERCIZI SOCIALI

Art.4

Il patrimonio dell’associazione è costituito dai contributi, dai beni che diverranno di proprietà della stessa, dalle donazioni di associati e di terzi.

Art.5

Le entrate sono costituite da:

  1. a) tasse di ammissione dei soci;
  2. b) contributi annuali (o mensili) dei soci;
  3. c) eventuali contributi della federazione italiana, di Enti pubblici o di qualsiasi altro genere;
  4. d) introiti di manifestazioni, eventi e di eventuali sottoscrizioni.

Art.6

L’esercizio finanziario chiude al 31 dicembre di ogni anno.

Entro il 30 aprile di ogni anno verrà predisposto dal Consiglio Direttivo il bilancio consuntivo o rendiconto economico e finanziario e il bilancio preventivo dell’esercizio successivo.

Per le finalità proprie dell’associazione, durante tutta la vita della stessa, vige il divieto di distribuzione degli eventuali utili o avanzi di gestione, nonché di fondi, riserve o capitale, a meno che tale destinazione o distribuzione non sia imposta dalla legge.

SOCI

Art.7

Soci dell’associazione, possono essere tutti i cittadini italiani o stranieri di ambo i sessi in possesso di idonei requisiti morali e sociali, che facciano domanda scritta.

L’adesione ha effetto dopo la sua accettazione da parte del Consiglio Direttivo Nazionale. Inoltre possono essere soci le associazioni, i circoli, circoli didattici o sedi dopolavoristiche, i gruppi o sezioni di essi, costituiti da amatori della fotografia, e le Istituzioni pubbliche e private che per fini puramente artistici e culturali – abbiano chiesto al Consiglio Nazionale, ed ottenuto, l’iscrizione all’associazione. Ciascun associato conserva la propria autonomia nei confronti dell’associazione, ad eccezione di quanto concerne l’organizzazione di manifestazioni per le quali sia stata richiesta ed ottenuta l’approvazione dell’associazione.

Art.8

Il richiedente con la domanda di ammissione si impegna ad osservare il presente statuto, l’eventuale Regolamento interno, le disposizioni del Consiglio Direttivo.

Deve altresì impegnarsi a versare la tassa di ammissione e la quota annuale (o mensile) di cui all’art.5 lett. A e B del presente statuto.

Art.9

Le domande di ammissione vengono esaminate dal Consiglio Direttivo.

La qualifica di socio si assume al momento del rilascio della tessera sociale e dal pagamento della quota associativa.

I soci che non presenteranno per iscritto le dimissioni entro e non oltre il 31 dicembre di ogni anno, saranno considerati soci anche per l’anno successivo ed obbligati al versamento delle quote associative.

 

Art.10

Le categorie di soci sono le seguenti:

  1. a) Soci fondatori: coloro che, intervenendo nella fase costitutiva, ne danno vita. Godono degli stessi diritti degli altri soci e devono versare all’Associazione una quota associativa pari a 50 Euro l’anno, rientrando nella categoria dei “Soci Silver”;
  2. b) Soci Silver: coloro che pagano la quota annuale stabilita dall’Associazione ed hanno diritto di voto in Assemblea. In fase costitutiva la quota annuale viene stabilita in 50 Euro, salvo successive modificazioni redatte dal Consiglio Nazionale;
  3. c) Soci Gold: coloro che pagano la quota annuale stabilita dall’Associazione ed hanno diritto di voto in Assemblea. In fase costitutiva la quota annuale viene stabilita in 100 Euro, salvo successive modificazioni redatte dal Consiglio Nazionale;
  4. d) Soci Premium: coloro che pagano la quota annuale stabilita dall’Associazione ed hanno diritto di voto in Assemblea. In fase costitutiva la quota annuale viene stabilita in 200 Euro, salvo successive modificazioni redatte dal Consiglio Nazionale;
  5. e) Soci Platinium: coloro che pagano la quota annuale stabilita dall’Associazione ed hanno diritto di voto in Assemblea. In fase costitutiva la quota annuale viene stabilita in 400 Euro, salvo successive modificazioni redatte dal Consiglio Nazionale;
  6. f) Soci Onorari: coloro che per meriti e/o attività legate all’associazione si sono particolarmente distinti e vengono nominati dal Consiglio Nazionale a maggioranza assoluta. Godono degli stessi diritti degli altri soci e non devono versare alcuna quota associativa e la loro carica non ha scadenza ma può essere revocata su decisione del Consiglio Nazionale. I Soci Onorari non hanno diritto di voto;

L’appartenenza all’una o all’altra categoria di soci, secondo quanto descritto nel presente articolo e nell’articolo seguente, non pregiudica l’uniformità del rapporto associativo e delle modalità di partecipazione alla vita associativa, con identici diritti in capo a tutti i soci maggiori di età; tale disciplina è volta a garantire l’effettività del rapporto associativo escludendo espressamente la temporaneità della partecipazione.

In base alla quota associativa versata i Soci godranno di benefici e scontistiche differenti nell’ambito delle attività esterne non legate all’Associazione (workshop, seminari, mostre, eventi, produzioni editoriali e fotografiche…).

Coloro che non abbiano la maggiore età dovranno presentare domanda firmata dai genitori o da chi ne fa le veci.

Art.11

I soci hanno diritto a partecipare alla vita associativa, alle manifestazioni promosse dall’Associazione ed a frequentare i locali o gli stands temporanei o stabili dell’Associazione medesima.

La quota o il contributo associativo è intrasmissibile ad eccezione dei trasferimenti a causa di morte. La quota non è rivalutabile.

Art.12

La qualità di socio si perde per decesso, dimissioni e per morosità o indegnità.

La morosità verrà dichiarata dal Consiglio Nazionale, la indegnità verrà sancita e deliberata dal Consiglio Nazionale nei confronti del socio:

  1. a) che non ottemperi alle disposizioni del presente Statuto, degli eventuali regolamenti e delle deliberazioni legalmente adottate dagli organi dell’associazione;
  2. b) che svolga o tenti di svolgere attività contrarie agli interessi dell’associazione;
  3. c) che, in qualunque modo, arrechi danni gravi, anche morali, all’associazione;

L’esclusione diventa operante dall’annotazione nel libro soci. Le deliberazioni prese in materia di recesso, decadenza ed esclusione debbono essere comunicate ai soci destinatari, mediante lettera anche elettronica.

ORGANIZZAZIONE ASSOCIATIVA

Art.13

Organi dell’Associazione sono:

a)Assemblea Generale dei soci;

b)Consiglio Direttivo Nazionale.

Art.14

L’Assemblea Generale si riunisce almeno una volta l’anno su convocazione del Consiglio Direttivo a mezzo lettera A.R. o email, durante l’assemblea si possono affrontare argomenti

  1. a) sulla relazione annuale del Presidente dell’Associazione;
  2. b) sul bilancio consuntivo o rendiconto e quello preventivo;
  3. c) sulle modifiche dello Statuto sociale;
  4. d) sull’ammontare della tassa d’ammissione e della quota annuale;
  5. e) sulla nomina e sulle proposte di scioglimento del Consiglio Direttivo;
  6. f) sullo scioglimento dell’Associazione.

L’Assemblea Generale dei soci viene convocata sempre nel rispetto delle formalità di cui sopra, ogniqualvolta il Consiglio Direttivo lo ritenga opportuno, o quando ne faccia richiesta un terzo dei soci.

Art.15

Hanno diritto di intervenire all’Assemblea tutti i soci in regola nel pagamento delle quote associative.

Vige il principio del voto singolo a norma dell’Art.2532 secondo comma C.C.

I soci possono farsi rappresentare da altri soci anche se membri del Consiglio, salvo in questo caso per l’approvazione dei bilanci e le deliberazioni in merito a responsabilità di consiglieri.

Art.16

L’Assemblea dei soci è convocata dal Consiglio Nazionale in via ordinaria almeno una volta l’anno per l’approvazione del bilancio consuntivo o rendiconto e del bilancio di previsione, e in via straordinaria quante volte lo ritenga opportuno per la trattazione di argomenti che sono di sua competenza e negli altri casi stabiliti dalla legge.

L’Assemblea sia ordinaria che straordinaria, è preseduta dal Presidente del Consiglio Nazionale, in mancanza del Vice Presidente o, in assenza di entrambi, da un socio eletto.

Il Presidente dell’Assemblea, nomina un segretario e, se opportuno, due scrutatori.

Il Presidente, è tenuto a constatare la regolarità delle deleghe ed il diritto di intervento e di voto in assemblea.

Delle riunioni di assemblea si redige verbale firmato dal Presidente, dal Segretario ed eventualmente dagli scrutatori.

La convocazione delle assemblee deve effettuarsi mediante avviso da consegnare o inviare, anche tramite posta elettronica, agli associati almeno sette giorni prima della adunanza, contente l’ordine del giorno, il luogo, la data e l’orario della prima e della seconda convocazione.

Le assemblee sono validamente costituite e deliberano con le maggioranze previste dall’art.21 C.C.

Art.17

Il Consiglio Nazionale è nominato in prima istanza (fondazione dell’Associazione) dal Presidente dell’Associazione e successivamente eletto dall’Assemblea generale dei soci.

Si compone del Presidente che è anche Presidente dell’Associazione, del Vice Presidente che è anche Vice Presidente dell’Associazione, e di altri 4 (quattro) Consiglieri.

Il Consiglio nomina nel proprio seno un Segretario e un Cassiere.

I componenti il Consiglio Nazionale durano in carica tre anni, sono rieleggibili e hanno diritto al rimborso delle spese sostenute per conto dell’associazione e nell’esercizio delle mansioni loro affidate.

Nell’ipotesi di dimissioni o decesso di un consigliere, il Consiglio alla prima riunione utile provvede alla sua sostituzione chiedendone la convalida alla prima assemblea.

E’ stabilito, in via eccezionale, che le cariche attribuite in sede di costituzione per i soci fondatori durino per un periodo di venti anni.

Art.18

Il Consiglio Nazionale è responsabile verso l’Assemblea dei soci della gestione dell’Associazione.

Si riunisce tutte le volte che il Presidente lo ritenga necessario o che sia fatta richiesta da almeno due dei suoi membri per discutere e deliberare su tutte le questioni connesse all’attività culturale, sociale, amministrativa dell’Associazione e su quant’altro stabilito per Statuto.

Per la validità delle deliberazioni occorre la presenza della maggioranza dei componenti il Consiglio e il voto favorevole In caso di parità prevale il voto del Presidente.

Il Consiglio è presieduto dal Presidente in mancanza dal Vice Presidente, in assenza di entrambi il Consiglio nomina il Presidente.

Delle riunioni del consiglio deve essere redatto verbale sottoscritto dal Presidente e dal Segretario.

Art.19

Il Presidente ha la rappresentanza legale dell’Associazione nei confronti dei terzi e la firma sociale. Egli potrà quindi validamente rappresentarla in tutti gli atti, contratti, giudizi, nonché in tutti i rapporti con Enti, Società, Istituti Pubblici e privati. Cura altresì l’esecuzione dei deliberati assembleari e consiliari.

I componenti dell’Ufficio di Presidenza durano in carica tre anni, sono rieleggibili e hanno diritto al rimborso delle spese sostenute per conto dell’associazione e nell’esercizio delle mansioni loro affidate.

Per i pagamenti il Presidente è coadiuvato dal Cassiere.

Le funzioni del Presidente, in caso di sua assenza, sono svolte dal Vice Presidente.

SCIOGLIMENTO

Art.20

Lo scioglimento dell’Associazione, per qualsiasi causa, è deliberato dall’Assemblea generale dei soci, la quale determinerà anche la destinazione del patrimonio residuo disponibile al momento dello scioglimento, fermo restante il principio di devoluzione dello stesso ad altre associazioni con finalità analoghe, sentito l’organismo di controllo di cui all’articolo 3, comma 190, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, e salva ogni diversa destinazione imposta dalla legge.

CONTROVERSIE

Art.21

Tutte le eventuali controversie sociali tra i soci e tra questi e l’Associazione o i suoi Organi saranno sottoposte alla competenza di un collegio di tre Probiviri da nominarsi dal Consiglio Direttivo. Il loro lodo sarà inappellabile.

Art.22

Per quanto non specificatamente previsto nel presente Statuto valgono le normative di legge vigenti, riguardanti le Associazioni senza scopo di lucro e gli enti non commerciali

Commenti
fcwebstore