“Racconti Fotografici” Numero 109: intervista a Marco Vancini

Bentornati a “Racconti Fotografici” eccoci alla 109° edizione , oggi intervistiamo il fotografo Marco Vancini, buona lettura.

Ti puoi presentare per gli amici che ancora non ti conoscono?
Molto volentieri!
Sono Marco, un ragazzo di 30 anni che vive nel basso lazio, sin da piccolo amante della natura, dai paesaggi,alla fauna all’astrofotografia!

Da piccola cosa sognavi di fare?
Da piccolo ricordo che volevo fare il pilota, ben lontano dal fotografo naturalista!

La prima foto che hai scattato?
La prima foto in assoluto che ho scattato la feci durante la gita scolastica di prima elementare, con una vecchia macchina a pellicola, poi dopo anni senza fotografare ho ricominciato a scattare intorno al 2010 con una bridge digitale!

Quali sono i fotografi a cui ti ispiri e perché?
Personalmente cerco di gustarmi le fotografie senza concentrarmi sul nome dell’autore, ae proprio dovessi scegliere un nome di un fotografo che apprezzo particolarmente direi: Daniel Kordan, un bravissimo paesaggista!

Cosa non è per te la fotografia?
Tutto può appartenere al mondo della fotografia, ognuno può estremizzare o no i suoi scatti, l’importante è esporre i propri sentimenti nei suoi scatti!

Qual è la sfida di ogni scatto?
La vera sfida è quella di trasmette all’osservatore i miei stati d’animo nel preciso istante in cui ho scattato la foto!

Chi o cosa ti piacerebbe fotografare?
Una lunga lista, chissà se prima o poi riuscirò a fotografarli tutti!
Primi tra tutti sicuramente Il lago Atacama e gli orsi Polari!

Qual e` il tuo prossimo progetto?

Continuare a perfezionare il mio stile e la mia tecnica!

Quali tappe hai attraversato per diventare il fotografo che sei oggi?

Sicuramente il continuo e costante miglioramento nel concepire uno scatto, dalla fase di pianificazione alla fase di post!

Che difficoltà hai incontrato lungo il tuo percorso?

Sicuramente agli inizi la mancanza di idee in fase di scatto, scattavo praticamente alla ceca e senza ragionare su ciò che avevo avanti!

Quali esperienze decisive hai avuto nell’ambito fotografico?

Ci vuole pazienza e voglia di portare a casa lo scatto, in faunistica è fondamentale la pazienza, e in paesaggistica la pianificazione per trovare le giuste condizioni di luci sono alla base di uno scatto interessante!|

Che cosa è necessario per poter cogliere l’attimo giusto?

Tantissima pazienza e passione!

Ci racconti un tuo aneddoto particolare o simpatico?

Capita spesso che durante le uscite faunistiche, dopo molto tempo in attesa e nessuna foto scattata, arriva la voglia di andar via, e proprio in quel momento mi ostino a pazientare ancora, e spesso in quei momenti riesci a fare lo scatto che volevi!

Vancini Marco

 

Su facebook mi trovate come: Marco Photos Vancini

Commenti
Guarda anche...
30 ottobre 2019 - Alessandro Chiolo‎‎‎‎ - TOP SELECTON Miniature…