“Racconti Fotografici” Numero 187: intervista a Massimiliano Chirigoni

Bentornati a “Racconti Fotografici” eccoci alla 187° edizione , oggi intervistiamo il fotografo Massimiliano Chirigoni, buona lettura.

Ti puoi presentare per gli amici che ancora non ti conoscono ?

Ciao, mi chiamo Massimiliano Chirigoni e sono nato a Sassari nel lontano 1970 e vivo ad Ozieri,cittadina del sud Sardegna.

Da piccolo cosa sognavi di fare?

Da piccolo sognavo di fare il veterinario,ho sempre avuto un grande amore per gli animali.

Quali sono i fotografi a cui ti ispiri e perchè ?

Non mi ispiro a fotografi in particolare,forse un po’ a Joe Cornish nella fotografia di paesaggio e a qualche amico da cui ho anche carpito fondamentali nozioni.

Qual e` la sfida di ogni scatto?

Per me la sfida negli scatti che faccio è riuscire a catturare la vera essenza di un luogo o di un volto.

Che cos’e` la curiosita`?

Per me la curiosità è un elemento fondamentale nella fotografia,ma in generale in tutte le forme di espressione,è quella cosa che ti permette di cogliere particolari sfumature che spesso sfuggono in un mondo frenetico e distratto.

La curiosità e quella cosa che distingue i vivi da quelli che lo sono solo in apparenza.

Chi o cosa ti piacerebbe fotografare ?

Mi piacerebbe molto fotografare i paesaggi Scozzesi,spero un giorno di poterlo fare.

Che difficoltà hai incontrato lungo il tuo percorso?

Le mie difficoltà nel percorso di appassionato di fotografia sono state legate più che altro alla difficoltà di frequentare fotografi dai quali  imparare.

Che cosa è necessario per poter cogliere l’attimo giusto?

Secondo me per cogliere l’attimo giusto è importante avere una grande pazienza,l’ attesa è fondamentale,attesa e anche studio del luogo che si vuole fotografare o della persona che si vuole ritrarre.

Cosa ha influenzato il tuo stile?

Il mio stile è stato influenzato moltissimo dalla natura e da tutto ciò che ci circonda:animali, piante, alberi.Adoro fotografare insetti anche se per me è davvero difficile.

Amo tantissimo la foto di paesaggio.

Penso che lo spirito di osservazione,ovviamente insieme alla tecnica fotografica siano degli elementi cardine per poter progredire in questo meraviglioso mondo.

Commenti
Guarda anche...
Bentornati a “Racconti Fotografici” eccoci alla 186° edizione , oggi…