“Racconti Fotografici” Numero 212: intervista a Corrado di Bartolomeo

Bentornati a “Racconti Fotografici” eccoci alla 212° edizione , oggi intervistiamo il fotografo Corrado di Bartolomeo, buona lettura.

Ti puoi presentare per gli amici che ancora non ti conoscono ?

Mi presento sono Corrado di Bartolomeo nato nel 1972 a Roma, la mia professione non è legata al mondo della fotografia, ma la mia passione è la fotografia. Di mestiere faccio tutt’altro: sono un macchinista. Pochi mi conoscono perché non pubblicizzo molto i miei lavori tranne su qualche social e sulla mia piccola pagina personale.

Da piccolo cosa sognavi di fare?

Certo non il lavoro che faccio adesso, ma non importa.

La prima foto che hai scattato?

Non ricordo la prima fotografia che ho scattato, anche perché grazie a mio padre ho coltivato questo hobby fin da tenera età. Ricordo però che la prima macchina fotografica è stata una rolleiflex 6×6, in seguito per evitare disastri mi venne regalata una Yashica fx D quarz. Ricordo invece la prima fotografia fatta con il digitale un tramonto alle Maldive.

Quali sono i fotografi a cui ti ispiri e perché ?

Il mio idolo è sempre stato Steve McCurry, probabilmente perché proprio lui mi ha mostrato il mondo attraverso le ‘tendine’ di una finestra, ma di fotografi che ammiro ce ne sono tantissimi, ognuno con le proprie peculiarità, con le proprie sfumature e con il proprio modo di raccontare.

Cosa non è per te la fotografia ?

La fotografia è l’umico mezzo per far volare l’immaginazione, per esprimere il proprio pensiero, per raccontarsi, trasmettendo una parte di sé stessi agli altri.

Qual e` la sfida di ogni scatto?

Migliorarsi, trasmettere, raccontare.

Che cos’è la curiosità?

La curiosità è quel qualcosa in più che ti permette di regalarti soddisfazioni, trarre beneficio da ciò che fai e che ti permette di diversificarti dagli altri.

Chi o cosa ti piacerebbe fotografare ?

Mia moglie che si rifiuta sempre, ma anche luoghi inesplorati e soprattutto un sogno… il deserto del Namib.

Qual e` il tuo prossimo progetto?

Ci sono due progetti in previsione,  il primo è un viaggio in Islanda e Cuba e poi cercare di migliorarmi.

Quali tappe hai attraversato per diventare il fotografo che sei oggi?

Non ci sono tappe precise il mio mestiere è un altro, sicuramente so chi ha costituito una spinta in questo percorso e parlo di persone come mio padre che mi ha incentivato a scattare, un fotografo professionista mio amico che mi ha sempre aiutato e spinto e senza alcun dubbio mia moglie che mi ha sempre sostenuto e accompagnato in questa passione.

Che difficoltà hai incontrato lungo il tuo percorso?

Le uniche difficoltà che ho incontrato sono state il tempo da dedicare alla fotografia sempre troppo poco

Quali esperienze decisive hai avuto nell’ambito fotografico?

Non ho avuto esperienze decisive, la cosa più importante è che mi ha dato la possibilità di conoscere fotografi eccezionali e persone simpatiche

Che cosa è necessario per poter cogliere l’attimo giusto?

L’attimo giusto è cogliere il WOW SPETTACOLARE… dove entra in gioco anche la fortuna dello scatto, ma soprattutto lo studio, il mettersi in gioco, la voglia di stupire.

Che rapporto cerchi di instaurare con le persone/soggetti che vuoi ritrarre?

La maggior parte delle volte sono amici, ma se non li conosco cerco di essere empatico il più possibile in modo da instaurare una base di rapporto, anche se il mio genere di fotografia mi porta ad essere sempre da solo.

Cosa ha influenzato il tuo stile?

La voglia di raccontare.

Quali sono i problemi che riscontri oggi nel fotografare ?

Il problema maggiore è il tempo ridotto che posso dedicare alla fotografia, visto che la mia professione non è questa e vorrei avere la libertà di fotografare tutte le volte che voglio e che l’ispirazione lo richiede.

Ci racconti un tuo aneddoto particolare o simpatico?

Ero a Ponte Sisto per scattare e un gruppo di persone si avvicina e dice certo co sta macchinetta per forza te vengono belle foto….devo ringraziare mia moglie che mi ha sorriso altrimenti ci voleva una risposta adeguata non credete…?
(Se ci sono domande a cui non vuoi/puoi rispondere puoi saltarle, se vuoi aggiungere altri argomenti puoi farlo tranquillamente alla fine)

 

Commenti
Guarda anche...
VISUALIZZA DATI EXIF DI QUESTA FOTO       USCITA…
Translate »