“Racconti Fotografici” Numero 270: intervista ad Alessandro Martini

Bentornati a “Racconti Fotografici” eccoci alla 270° edizione , oggi intervistiamo il fotografo Alessandro Martini, buona lettura.

 

Ti puoi presentare per gli amici che ancora non ti conoscono ?

Ciao , sono Alessandro Martini ho 43 anni e sono di Altavilla Vicentina (Vi), sono un fotografo amatoriale e ho la passione per la fotografia sin da quando ero piccolo


Da piccolo cosa sognavi di fare?

Come tanti sognavo di fare il calciatore ma realisticamente mi affascinava l’idea di poter lavorare a contatto con la natura

La prima foto che hai scattato?

In montagna durante un’uscita sulla neve fatta con i miei amici

Quali sono i fotografi a cui ti ispiri e perché ?

Non ho fotografi di riferimento ma osservo e imparo da tutti , ultimamente seguo Giovanna Griffo che ha catturato la mia attenzione con le sue bellissime foto

Cosa non è per te la fotografia ?

La fotografia x me è tutto o quasi , quando esco a fotografare sto bene , non penso a nulla se non a scattare qualche bella immagine.

Facendo quasi esclusivamente fotografia paesaggistica e naturalistica mi sento fortunato nel poter ammirare ogni volta tutte le meraviglie che la natura ci offre

Qual e` la sfida di ogni scatto?

Ogni volta che esco la sfida è quella di portare a casa uno scatto migliore di quello precedente

Che cos’è la curiosità?

Per me è la voglia di vedere le fotografie di tutti e cercare di capire come poter realizzare scatti simili mettendoci del mio

Chi o cosa ti piacerebbe fotografare ?

La lista sarebbe molto lunga ma volando basso mi piacerebbe molto fotografare la Civetta Nana e la Volpe

Qual e` il tuo prossimo progetto?

Non ho progetti in programma ma mi piacerebbe molto fare un workshop fotografico di qualche giorno immerso nella natura

Quali tappe hai attraversato per diventare il fotografo che sei oggi?

Essendo un amatoriale ho sempre imparato tutto da me o quasi , in questi ultimi anni ho seguito un workshop di una giornata in montagna e ho fatto un corso online di post produzione con Giovanna Griffo

Che difficoltà hai incontrato lungo il tuo percorso?

Difficolta e il lungo risparmiare x comprare l’attrezzatura fotografica e l’essere autodidatta non potendomi confrontare con nessuno o quasi

Quali esperienze decisive hai avuto nell’ambito fotografico?

Workshop fotografico e spero di poterne fare ancora molti

Che cosa è necessario per poter cogliere l’attimo giusto?

Programmazione e l’informarsi sul posto che si va a fotografare , il meteo , capire quando è il periodo ideale e se si fotografano animali informarsi sulle loro abitudini e cercare di capire dove e quando si possono incontrare

Che rapporto cerchi di instaurare con le persone/soggetti che vuoi ritrarre?

Non fotografo quasi mai persone , con gli animali cerco di avere un rapporto il più naturale possibile cercando di entrare nel loro mondo disturbandoli il meno possibile e ammirando in silenzio tutto quello che riesco ad osservare

Cosa ha influenzato il tuo stile?

Nulla, cerco di catturare tutte quelle immagini di paesaggi e animali di cui il mio sguardo rimane affascinato cercando di portare a casa degli scatti piacevoli da osservare

Quali sono i problemi che riscontri oggi nel fotografare ?

Persone maleducate che non hanno rispetto per la natura

Ci racconti un tuo aneddoto particolare o simpatico?

Uscita in montagna per fotografare le marmotte , io a pochi metri dalla tana e un piccolo di marmotta che usciva per mangiare , appena mi vedeva scappava per poi tornare poco dopo…ho passato qualche ora così a fotografare il piccolo che usciva e rientrava dalla sua tana , una bella esperienza.

Commenti
Guarda anche...
Bentornati a “Racconti Fotografici” eccoci alla 269° edizione , oggi…