“Racconti Fotografici” Numero 117: intervista ad Alessandro Chiolo

Bentornati a “Racconti Fotografici” eccoci alla 117° edizione , oggi intervistiamo il fotografo Alessandro Chiolo, buona lettura.

Ti puoi presentare per gli amici che ancora non ti conoscono ?

  • Mi chiamo Alessandro Chiolo, sono un insegnante di Palermo con una grande passione per la scrittura e la fotografia. Scrivere è per me un impegno sociale; nel 2015 ho pubblicato un mio primo libro sulla “Quarto Savona 14”, nome in codice della scorta del Giudice Falcone. Nel 2018 ho pubblicato un secondo libro sulla “Squadra Mobile di Palermo” degli anni’80, quel mitico nucleo investigativo che si trovò a dovere affrontare, su Palermo, la seconda guerra di mafia.

La Fotografia è più semplicemente “ossigeno”, mi piace raccontare attraverso la scrittura della luce, storie di vita quotidiana, ed è per questo che principalmente mi occupo di street photography, intesa da me non come semplice ritratto ma come contesto, racconto, reportage. La street a mio avviso permette di esprimere se stessi attraverso lo scatto e spesso, preferisco esprimere me stesso, attraverso l’utilizzo del bianco e nero, capace, a mio avviso, di raccontare la mia anima e l’anima delle scene che ritraggo.

La prima foto che hai scattato?

  • Non ricordo precisamente il mio primo scatto, ma ricordo che i primi scatti furono da me fatti a casa; la passione per la fotografia l’ho ereditata da mio padre, il quale mi prestò la sua canon FTQL per i miei primi scatti e ricordo che mi consigliò per ogni scatto, di appuntare su un taccuino tempi e diaframmi che utilizzavo. Oggi non serve più appuntarsi queste cose dato che sono direttamente visibili come dati di scatto, ma devo confessare che ultimamente mi sono ritrovato a scattare nuovamente con una reflex Nikon della prima ora, la mitica NIKON F, in analogico. Ho riprovato per alcune sessioni il piacere di una fotografia più ragionata che ti porta a scattare un numero limitato di foto.

Quali sono i fotografi a cui ti ispiri e perchè ?

  • I fotografi cui mi ispiro sono tutti quei fotografi che mi trasmettono qualcosa; naturalmente nutro una maggiore predilezione per gli street photographer e tra questi adoro gli scatti di Vivian Meier e Ferdinando Scianna.

Cosa non è per te la fotografia ?

  • Solo tecnica. Probabilmente qualcuno storcerà il naso per questa mia affermazione ma a mio avviso l’emozione vince sulla tecnica. Amo foto scattate ad esempio da R. Capa che sono assolutamente sfocate (a causa delle condizioni in cui furono scattate) ma che rimangono dei capolavori indiscussi.

Qual e` la sfida di ogni scatto?

  • Raccontare e non essere banale. Ogni foto è in realtà una sfida, cerco in ogni scatto l’originalità di un istante. La foto deve raccontare ma c’è modo e modo di raccontare le cose, si può raccontare una magnifica storia e banalizzarla in uno scatto oppure esaltarla in uno scatto diverso.

Che cos’e` la curiosita`?

  • Il motore della fotografia e probabilmente della vita. Un fotografo che non sperimenta, che non scende in strada per scattare è un fotografo che non riuscirà mai a scrivere con la luce. Non si fotografa stando comodi sul divano.

Chi o cosa ti piacerebbe fotografare ?

  • Da street photographer mi piacerebbe fotografare ground zero a New York, mi piacerebbe raccontare la sofferenza e il dolore di quel luogo ma anche la speranza della rinascita che da lì è ripartita.

Qual e` il tuo prossimo progetto?

  • Non è semplice vivere di street, ma mi piacerebbe fare una mostra dei miei più significativi scatti.

Che cosa è necessario per poter cogliere l’attimo giusto?

  • Essere curiosi ed avere pazienza. Lo scatto si crea spesso prima nella mente, poi occorre sapere aspettare

Che rapporto cerchi di instaurare con le persone/soggetti che vuoi ritrarre?

  • Da street photographer posso assicurare che quando si scatta a persone, instaurare un rapporto diviene fondamentale. Conoscere chi si sta fotografando aiuta il racconto, aiuta a scattare instaurando col soggetto interessato, una corrispondenza di sensi.

 

Link Personali:

//www.instagram.com/ale_chiolo_photography/?hl=it

//www.youtube.com/channel/UCH41kiKefEiDNy_hNGL4sGA?view_as=subscriber

//www.facebook.com/alessandro.chiolo.98

//www.facebook.com/AlessandroChiolo1974/

 

 

 

Commenti
Guarda anche...
Bentornati a “Racconti Fotografici” eccoci alla 116° edizione , oggi…